Raffreddore? Naso chiuso? Sinusite? Scopri i lavaggi nasali!

Raffreddore

Raffreddore? Naso chiuso? Sinusite? Scopri i lavaggi nasali!

Il raffreddore è una gran seccatura.
Respirare liberamente dal naso è importantissimo sempre ma soprattutto se fai una qualsiasi attività fisica anche semplice e dolce come una camminata o una pratica di yoga.
E’ importante anche se dormi con qualcuno e russi saporitamente!

Raffreddore

Mettersi al riparo dal raffreddore, o risolverlo rapidamente al primo accenno spesso è davvero semplice.

Mettersi al riparo dal raffreddore, o risolverlo rapidamente al primo accenno spesso è davvero semplice.
Non sempre c’è bisogno di interventi importanti, di ricorrere alla chirurgia o ai farmaci per avere il naso libero.
Ho scoperto qual’è il metodo che consigliano le maggiori scuole di yoga in India per liberare le vie nasali, anche in caso di raffreddore, e così praticare facilmente il Pranayama, ossia il controllo del soffio vitale.
Questo super trucco sono i lavaggi nasali o Jala Neti.
Questo è forse il metodo più antico ed efficace per avere cavità nasali libere e pulite.
Non avevo idea del senso di assoluto benessere che deriva dal respirare senza problemi dal naso e sentire le cavità nasali perfettamente libere.

Nell’Ayurveda, la medicina tradizionale indiana, questa pratica è consigliata nella routine di igiene quotidiana.

Come si praticano i lavaggi nasali, o Jala Neti, è presto detto, è semplice e richiede solo pochi minuti.

Prepara una soluzione salina con un piccolo cucchiaino di sale integrale, io uso quello rosa dell’Himalaya,
in mezzo litro di acqua calda a 37°, cioè la temperatura corporea più o meno.
Non provare a fare lavaggi nasali con acqua semplice o a temperatura più bassa, perché potresti provare fastidio o addirittura dolore.

Raffreddore

Lo strumento perfetto per far entrare naturalmente per caduta l’acqua nella narice è una specie di teiera chiamata Lota Neti.

Lo strumento perfetto per far entrare naturalmente per caduta l’acqua nella narice è una specie di teiera chiamata Lota Neti.
Piegati a novanta gradi sul lavabo del tuo bagno, ruota la testa verso la spalla sinistra, respira con la bocca, appoggia il beccuccio della Lota Neti nella narice sinistra e lascia che l’acqua scorra da una narice all’altra per gravità, sempre respirando con la bocca.
Quando tutta l’acqua è defluita, chiudi con un dito la narice destra e soffia forte più volte, dalla narice sinistra per eliminare tutta l’acqua. Gli esperti suggeriscono di soffiare per almeno per un minuto.
Ripeti dall’altro lato.

E’ consigliabile fare questo lavaggio al mattino per non rischiare ristagni di liquido, orecchie tappate o gocciolamenti nel sonno.

Se non disponi di una Lota Neti puoi provare con una peretta di gomma o con una siringa da 10 cc senza ago, ma così il liquido viene spinto nella cavità nasale invece di fluire per gravità e l’operazione è meno confortevole e naturale.

La settimana scorsa ho preso in pieno uno dei primi acquazzoni dell’autunno.
E’ stato breve ma così intenso che in un minuto ero letteralmente fradicia, come appena uscita dalla doccia.
Non potevo tornare a cambiarmi e sono rimasta bagnata per un paio d’ore.
Naturalmente di lì a breve ho iniziato a starnutire a più non posso. Raffreddore in arrivo!

raffreddore

La settimana scorsa ho preso in pieno uno dei primi acquazzoni dell’autunno.

Ho fatto tre lavaggi nasali, Jala Neti, nella giornata.
Alla sera le mie narici erano libere dal raffreddore e ho dormito senza problemi.

Non riesco a raccontare in modo efficace quanto sono felice di aver fatto esperienza di una cosa così semplice che regala così tanto benessere.
Ti invito a non sottovalutare il fastidio della sinusite, del naso chiuso e del raffreddore, così frequenti nelle stagioni più fredde, senza parlare del vantaggio sociale di una notte di sonno senza russamenti!

Raffreddore

senza parlare del vantaggio sociale di una notte di sonno senza russamenti!

Short english translation:

Cold? stuffy nose? Sinusitis? How about the nasal washings!

The cold is a nuisance.
To breathe freely through the nose is always important but especially if you do any physical activity also simple and light as a brisk walk or yoga practice. It is important even if you sleep with someone and you snore like a sawmill.
Take shelter from the cold, or fix it quickly at the first sign can be very simple.
Very often, there is no need of important interventions, surgery or drugs to have the nose free.
I found out what is the method that the major schools of yoga in India advise to free the nasal passages, even for colds, and so easily practice Pranayama, that is the vital breath control.
This super trick are the nasal washes, called in India Jala Neti.
This is perhaps the most ancient and effective method to get free and clean nasal cavities.
I had no idea of the sense of absolute well-being that comes from breathing smoothly through the nose and feel the nasal cavity perfectly free.

In Ayurveda, the traditional Indian medicine, this practice is recommended in the daily hygiene routine.

To practice the nasal washes, or Jala Neti, is easy, simple and takes only a few minutes.

First of all, prepare a saline solution with a small teaspoon of whole salt, I use the pink salt from Himalaya, in half a liter of hot water at 37 °, that is, more or less the body temperature.
Do not try to make nasal washing with plain water or at a lower temperature, because you might experience discomfort or even pain.
The perfect tool to let the water naturally penetrate by gravity into the nostril is a kind of teapot called Lota Neti.

Stay bent at ninety degrees on the sink of your bathroom, turning your head to the left shoulder, breath by the mouth, place the spout of the Neti Pot into the left nostril and let the water flow from one nostril to the other by gravity, always breathing with the mouth.
When all the water has drained, close the right nostril with a finger and blow strongly, several times, from left nostril to remove all the water. The experts suggest to blow at least for a minute.
Repeat the other side.

It is advisable to do this wash in the morning to avoid the risk of stagnation of liquid, closed ears or dripping during the night.

If you do not have a Neti Pot you can try to do it with a rubber squeeze bulb or with a 10 cc syringe without needle, but in this way the liquid is pushed into the nasal cavity instead of flowing by gravity, and the operation is less comfortable and natural.

Last week I experienced the first downpour of autumn. It was short but so intense that in a minute I was literally sodden, like just out of the shower. I could not go back home to wear something dry, and I remained wet for a couple of hours.
Of course, shortly thereafter I started to sneeze like crazy. A cold was coming!
I did three nasal washes, Jala Neti, the same day day.
In the evening my nostrils were free from cold and I slept without problems.

I am not able enough to tell effectively, how happy I was to have experienced such a simple method that gives so much well-being.
I invite you not to underestimate the hassle of sinusitis, stuffy nose or common cold, so frequent during the cold season, not to mention the social benefit of a night of sleep without snoring!

Condividi:

1 Commento

  1. marco

    Ciao Antonella, si la lota e comodissima ed ormai una routine immancabile per chi si ama, gli effetti che hai citato tu, sono solo alcuni, ce ne sono ancora altri. Un caro saluto ed al tuo prossimo articolo. (sempre graditissimi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *