Vegan. Non sempre significa sana alimentazione!

Vegan
Vegan

Vegan. Non sempre è sinonimo di sana alimentazione!

Vegan. Non sempre significa sana alimentazione!
Frequento un gruppo on line di appassionati di alimentazione Vegan, che si scambiano informazioni e suggerimenti su negozi ove acquistare prodotti vegan, ristoranti dove mangiare vegan, prodotti vari a marchio vegan acquistabili on line o off line.
Tutto molto utile, una bellissima sinergia e molta passione.
Mi rattrista però constatare come in questo gruppo, e immagino non solo in questo, la passione animalista e l’intento ecologico non vadano di pari passo con una chiara idea di alimentazione per il benessere.

Mi spiego meglio: gioire perché il maggiore supermercato della zona ha in offerta tramezzini di pane bianchissimo con tofu e una qualche salsina oppure perché è arrivata una nuova marca di seitan o di mopur o di tempeh nel negozio di alimenti biologici più vicino, a mio parere NON significa prendersi cura di sé.

Io so che è possibile prendersi cura dell’ambiente e degli animali e allo stesso tempo scegliere un’alimentazione adatta e fisiologicamente corretta per l’essere umano.

Un’alimentazione sana non prevede certo tramezzini vegetali preparati con pane bianco prodotto con farine raffinate e piene di conservanti.
La soia è un fagiolo, il Tofu e i suoi derivati subiscono trasformazioni meccaniche e/o chimiche per arrivare a diventare simili a un formaggio bianco.
Il seitan è puro glutine concentrato, la proteina del frumento a causa della quale si sta ammalando una buona fetta di mondo.

Questi prodotti vegan industriali sono buoni soprattutto per chi li produce!

So bene quanto può essere impegnativo e vissuto con confusione il passaggio da un’alimentazione ‘onnivora’ a un’alimentazione consapevole, attenta al pianeta e ai suoi abitanti, oltre che al proprio benessere e alla propria salute.
Proprio per aver vissuto questo passaggio in prima persona, ti esorto a usare il buon senso nei tuoi acquisti: non sempre i prodotti marcati Vegan sono buoni per la salute, leggi sempre bene gli ingredienti, informati e cerca sempre di comprare alimenti il più possibile vicini al loro stato naturale.

Vegan

Vegan. Non sempre è sinonimo di sana alimentazione!

Io sostengo di essere una vegan di campagna, più da polenta e scalogno e cecina con asparagina piuttosto che da tofu e tempeh, eppure la mia alimentazione è varia e gustosa.
Usa il buon senso e la tua creatività, continua a seguire CucinareSuperFacile, e il tuo sistema corpo/mente ti ringrazierà!

 

 

Short english translation:

Vegan. It does not always mean healthy eating

I attend a online group of Vegan people, who exchange informations and tips on where to buy vegan products, the best restaurants to eat vegan, various brands of vegan products available online or off line.
This is very helpful, there is a great synergy and a lot of passion.

Nevertheless it saddens me to see that, the passion for the animals and the ecological intent do not go hand in hand with a clear idea of a correct eating for wellness.

Let me explain: to rejoice, because the bigger supermarket in the area has sandwiches of white bread with tofu and some sauce, on special sale, or because there is a new brand of seitan or tempeh or mopur in the organic food store of the district, in my opinion does NOT mean to take care of ourselves.

I know that it is possible to take care of the environment and animals and, at the same time, choose a suitable and physiologically correct eating.

An healthy eating certainly does not include vegetable sandwiches made with white bread produced with refined white flour and filled with preservatives.
Soy is a bean, tofu and its by products undergo mechanical and / or chemical transformations to become similar to a white cheese.
Seitan is a pure concentrate of gluten, the protein of wheat that sickens a good slice of the world.

These industrial products are good mainly for those who produce them!

I know how difficult it can be to switch from an ‘omnivorous’ diet to an healthy eating, caring for the planet and its inhabitants, as well as to your own welfare and health.
I have passed through this step, for this reason I recommend you to use common sense in your purchases: not always what is labelled Vegan is good for your health. Always check the ingredients and always try to buy food as close as possible to its natural state!

I use to say that I am a countryside vegan, I prefere polenta and shallot or cecina with asparagine rather than tofu and tempeh, nevertheless my diet is varied and tasty.
Use your common sense, be creative, stay tuned on CucinareSuperFacile, and your body/mind system will thank you!

Condividi:

1 Commento

  1. Nicola

    Sono ‘accordo. La scelta vegana è ottima a livelli etico ed ecologico, ma per diventare veramente sana deve essere abbinata a delle conoscenze specifiche in ambito di educazione alimentare!

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *