Alimentazione sana, malintesi e riflessioni

alimentazione sana

Ieri mi sono fermata al negozio di alimenti bio più vicino a casa, ben fornito fortunatamente.
Ho trovato subito quello di cui avevo bisogno e ho curiosato un po’ qua e là .

alimentazione sana

…occhiate curiose nei cestelli …

Non riesco a resistere dal gettare occhiate curiose nei cestelli delle persone che fanno acquisti, spero non sia una invasione della privacy, temo sia piuttosto una deformazione professionale.

Purtroppo ho avuto una ulteriore conferma che il concetto di alimentazione sana è spesso frainteso e rappresentato da hamburger di soia, crocchette di seitan, salumi di mopur, salse di tofu e ogni sorta di alimento industriale contrassegnato con la scritta Gluten free, Bio e Vegan.

In fase di transizione tra un modo di nutrirsi diciamo così ‘inconsapevole’ e un’alimentazione sana,  più responsabile e in linea col benessere dell’organismo, si è spesso confusi, si è bersagliati da ogni sorta di informazioni contraddittorie e si cede facilmente alle lusinghe del cibo pronto Bio e Vegan.
In caso di intolleranza al glutine poi è quasi impossibile non piegarsi ai prodotti da forno industriali, salvo poi restare delusi da quelli che io chiamo i ‘surrogati’.

E’ importante però avere ben presente che i prodotti Bio, Vegan e Gluten free, impacchettati sottovuoto e inscatolati in confezioni accattivanti giovano in realtà al benessere di chi li produce e li vende, e non sono sinonimo di alimentazione sana.

Mi rendo conto che questo è un punto di vista impopolare perché va contro gli interessi economici di produttori e distributori e anche contro una nostra innata pigrizia, ma io ti esorto, non a credere alle mie parole, bensì ad usare il tuo buon senso.

Per avvicinarti a un’alimentazione sana,  scegli per te alimenti il più possibile vicini al loro stato naturale.

alimentazione sana

Quasi tutti i negozi di frutta e verdura…

Quasi tutti i negozi di verdura e frutta preparano verdura tagliata per una zuppa o per una teglia di verdure al forno o alla griglia.
E’ preferibile una zuppa fresca non certificata bio a qualsiasi alimento bio inscatolato.

Se non hai tempo per cucinare ogni giorno, cucina ogni due o tre giorni e conserva in frigo, in contenitore ermetico ciò che hai preparato.

Ci sono trucchetti pratici che rendono cucinare più spedito e veloce, io ne condivido spesso qua e là nei miei articoli e nelle ricette, se mi segui lo hai già scoperto.

Se proprio vuoi comperare qualcosa di pronto, leggi l’etichetta e la lista degli ingredienti. Questa è una buona abitudine che chi è intollerante a qualche alimento pratica regolarmente. Se la lista degli ingredienti è chilometrica, disseminata di sigle e poco chiara, archivia la casa produttrice di quell’articolo tra quelle non adatte a te.

E’ buona regola di un’alimentazione sana, non acquistare prodotti resi più attraenti con additivi o più appetibili con addensanti o a lunga conservazione grazie a conservanti. Il fatto che ci sia scritto sopra Gluten free, Bio o Vegan non è garanzia né di integrità commerciale né di alimentazione sana.

I miei consigli sono semplici:

  • non andare a far spesa quando hai fame o hai fretta,
  • usa il buonsenso e non sbaglierai,
  • stai vicino alla natura e non sbaglierai.
Alimentazione sana

…Stai vicino alla natura e non sbaglierai…

 

Short english translation:

Yesterday, I stopped at the store of bio foods closer to home.

I quickly found what I needed and I sauntered a bit ‘here and there snooping.
I can not resist to cast glances of curiosity into the baskets of the other customers. I hope this is not an invasion of privacy, I fear it is rather a professional bias.

Unfortunately I had a further confirmation that the concept of healthy  food is often misunderstood and represented by soy burgers, seitan croquettes, salami of mopur, sauces made with tofu and all sorts of industrial food labeled Gluten free, Bio and Vegan.
In transition between an ‘unconscious’ feeding and a way of eating more responsible and in line with the well-being of the body, it is easy to be confused, you are pelted by all sorts of contradictory information and it is easy yielding to the lure of Bio and Vegan ready food.
In case of intolerance to gluten, it is almost impossible not to give in to commercial baked goods, with the result to be disappointed by those products that I call ‘surrogates’.

It is important to keep well in mind, however, that the Gluten free, Bio and Vegan products, vacuum packaged and boxed in attractive packaging, are benefiting only the welfare of those who produce and sell them.

I know that this is an unpopular point of view because it goes against the economic interests of producers and distributors, but I exhort you, not to believe to what I say, but to use your common sense.
Choose for you, foods as close as possible to their natural state.
Almost all the vegetable and fruit shops, cut and prepare vegetables for a soup or for baked vegetables.
I think that it is much preferable a fresh soup not certified as bio rather than any ready food bio and vacuum packed.

If you do not have time to cook every day, cook every two or three days and keep what you prepared in the refrigerator in airtight container.
There are practical tricks that make cooking easier and fast, I am sharing them often here and there in my articles and recipes, if you follow me you’ve already noticed it.
If you really want to buy something ready, read the label and the list of ingredients. This is a good habit that those who are intolerant to some food practice regularly. If the ingredient list is very long, littered with acronyms and unclear, keep in mind that the company producer of that item is not suitable for you.
Do not accept products made more attractive with additives or more tasty with thickeners or long lasting thanks to preservatives. To be labeled as Gluten free, Vegan or Bio is not guarantee of commercial integrity.

My suggestions are simply the followings:

  • do not go out for food shopping when you’re hungry or you’re in a hurry,
  • use your common sense and you will not go wrong,
  • if you stay close to the nature, you will not go wrong.
Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *