Aprile dolce dormire

Aprile dolce dormire

Aprile… Dolce dormire?
C’è molta saggezza, a mio parere, nei vecchi detti popolari, per esempio:
Aprile dolce dormire..
Hai mai fatto una riflessione su questo proverbio antico?
In questi giorni se n’è occupata la scienza che ha fornito un nuovo e inaspettato punto di vista.

Naturalmente anche tu, come me e come tutti, associ Aprile alla primavera, alla natura che si risveglia, alle maggiori ore di luce, ai ritmi fisiologici, circadiani, che si adeguano alla quotidianità e alla vita sociale, agli ormoni assopiti dall’inverno che riprendono vigore in tutti gli organismi.
Tutto questo ci stanca e noi, poveri esseri viventi, fatichiamo un mucchio a star dietro a questa natura così esigente che pretende tutti questi sforzi!

Aprile dolce dormire

Fatichiamo un mucchio a star dietro a questa natura così esigente che pretende tutti questi sforzi!

Da qui, una gran voglia di pisolini, anche durante il giorno e una speciale pesantezza delle palpebre, soprattutto dopo cena.

Fin qui, tutto già visto e messo nel conto.

Ma ecco che la scienza ci offre una nuova versione del torpore primaverile: sembra che il nostro cervello operi una specie di ‘cambio di stagione’, proprio come quando all’arrivo del caldo si riordinano gli armadi e si buttano via, o si regalano, vecchi vestiti e accessori.
Il nostro cervello fa la stessa cosa con le memorie: smaltisce quelle a suo giudizio non più utilizzabili, per far posto alle nuove, agli accadimenti e alle emozioni che, una volta vissuti, vengono archiviati e diventano anch’essi memorie.
Una specie di reset del computer insomma.

Per ricaricare al meglio le batterie e recuperare le energie impiegate in questo complesso procedimento, è quindi necessaria una buona qualità di sonno.

Aprile dolce dormire

….è quindi necessaria una buona qualità di sonno.

Al bando le soluzioni chimiche, che producono sonni che però non riposano, ci viene consigliato da www.assomensana.it di adottare semplicemente una buona ‘igiene del sonno’ e ci vengono in aiuto poche regolette di buon senso:

  • Evitare l’alcool la sera, è un eccitante e dà solo apparentemente un certo senso di rilassamento.
  • Meglio non rimandare alla tarda serata l’allenamento in palestra, fa bene ai muscoli, ma non al sonno.
  • E’ di grande aiuto cercare di coricarsi sempre più o meno alla stessa ora, magari con una tisana di tiglio o verbena.
  • Togliete il televisore dalla camera da letto!
    E’ una pessima abitudine per una buona dormita e, aggiungo io, è pessimo anche per una sana vita di coppia.
    La tele fa addormentare, è vero, ma la qualità del sonno è scadente e ci si sveglia stanchissimi e senza energie.
    Molto meglio un buon libro, le parole crociate oppure un rilassante bagno caldo…
Aprile dolce dormire

…Un rilassante bagno caldo…

L’optimum è dedicare dieci minuti ad una specie di riesame della giornata, riflettendo su cosa ci ha avvicinato ai nostri obbiettivi e su cosa avremmo potuto fare meglio. Con leggerezza, solo prendendone atto.
Quasi una meditazione.
Forse non ci crederai, ma è un espediente efficacissimo!

Fonti:
Il Tirreno 25 Marzo 2015 – Ludovico Fraia
www.assomensana.it
Short english translation:

April …. Sweet to sleep?
In my opinion, there is a lot of wisdom in the old sayings.
For example: April sweet to sleep.
Have you ever had a thought on this old proverb?
These days the science has provided a new and unexpected point of view.

Of course, like me and like everyone, you too associate April to Spring, the awakening nature, the more hours of light, the physiological rhythms, circadian, which has to be adapted to social life, the hormones that, after the winter letargy, are now awaking up in all organisms.
These activities are very tiring, and we struggle a lot to keep up with the Nature that claims all these efforts!

From here, a great desire to naps, even during the day, and a special heaviness of the eyelids, especially after dinner.

So far, nothing new and already put in the account.

But recently the science offers us a new version of the spring numbness: it seems that our brain operates a kind of ‘change of season’, just like when, at the arrival of the warm season, we rearrange the cupboards and throw away, or give to somebody, old clothes and accessories.
Our brain does the same thing with memories: it eliminates those no longer usable, to make free space for the new ones, for the events and emotions that will be stored and also will become memories.
Something like a computer reset.

To recharge the batteries and to recover the energy used in this process, a good quality of sleep is necessary.

Avoid chemical medicins, which produce sleep but not rest.
We are advised by www.assomensana.it, to adopt good, simple ‘sleep hygiene’ and, to help us, there are a few easy rules of common sense:

  • Avoid alcohol at late evening, is an exciting and it gives only apparently a sense of relaxation.
  • Better not to postpone to the late evening your workout at the gym, is good for the muscles, but not to sleep.
  • It is a great help, bedtime more or less at the same hour, possibly with an infusion of lime tree or verbena.
  • Remove the TV from the bedroom!
    It is a very bad habit for a good night’s sleep and, let me add, it is also bad even for a healthy life as a couple.
    The TV seems to be relaxing, it is true, but the quality of sleep is very poor and you wake up tired and without energy.
    Much better a good book, a crossword puzzle or a relaxing hot bath…

The best habit is to spend ten minutes in a sort of review of the day, reflecting on what has brought us closer to our goals and on what we could have done better. Gently, just observing. Almost a meditation.

Probably you will not believe, but it is a very effective ploy!

Sources:
Il Tirreno 25 Marzo 2015 – Ludovico Fraia
www.assomensana.it

 

 

 

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *