Broccolo romano ai capperi

.....Cotti al dente, profumatissimi e deliziosi
da vedere..
Broccolo romano

Broccolo romano

Broccolo romano ai capperi.

Il broccolo romano, o cavolfiore romanesco, è uno di quei prodigi della
natura che ha il potere di lasciarmi a bocca aperta.
E’ talmente bello che non ho mai nemmeno pensato di sciuparne la perfezione tagliandolo e l’ho sempre cucinato intero al vapore.

L’altro giorno però mi è caduto di mano è si è letteralmente scomposto
in piccoli alberelli, ognuno di essi una pura bellezza a sé stante.

Ma non tutto il male viene per nuocere!

Ho fatto di necessità virtù e ho cucinato il broccolo romano in cimette,
come faccio di solito con i broccoletti.

Ho separato tutte le cimette di broccolo romano senza dimenticare di
incidere i gambi al fine di ottenere una cottura uniforme.

Ho insaporito un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva con uno
di spicchio di aglio, un pizzico di peperoncino e due cucchiaiate dei miei
amatissimi capperi di Pantelleria al sale marino, ben dissalati in acqua
fredda, sciacquati e strizzati nelle mani.

Quando ho sentito il profumo dei capperi e dell’aglio rosolati dolcemente
ho ritirato un momento la padella dal fuoco e ho versato mezzo bicchiere
di vino bianco, l’ho fatto sfumare per due minuti, quindi ho aggiunto gli
‘alberelli’ di broccolo romano mescolando delicatamente per far insaporire
bene il tutto.

Ho messo il coperchio e ho lasciato cuocere a fuoco dolce, muovendo
ogni tanto la padella ma senza toccare gli ‘alberelli’ di broccolo romano
per non sciuparli.
In dieci minuti erano cotti al dente, profumatissimi e deliziosi da vedere.

broccolo romano

…..Cotti al dente, profumatissimi e deliziosi
da vedere..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non ho aggiunto sale perché i capperi sono abbastanza saporiti e non ce n’è stato bisogno.

Chissà se anche tu hai mai pensato di cucinare il broccolo romano in ‘alberelli’ separati, per me è stata
una sorpresa piacevole e ti invito a provare.

E’ proprio vero che non tutto il male viene per nuocere!

broccolo romano

Una sorpresa davvero piacevole, ti invito a provare!

Short english translation:

Roman broccoli flavored with capers.

The Roman broccoli, or Roman cauliflower, is one of the miracles of
the nature which has the power to leave me speechless.
It is so beautiful that I never even thought of marring its
perfection by cutting it and I’ve always cooked it whole steamed.

The other day, however, it fell from my hands and it was literally split
in small trees, each one a pure beauty on its own.

But not all evil comes to harm!

I made a virtue of necessity, and I cooked the Roman broccoli into florets,
as I usually do with the broccoli.

I separated all the florets and I cut the stems along the
lenght to achieve a uniform cooking.

I flavored a couple of tablespoonfuls of extra virgin olive oil with a
clove of garlic, a pinch of pepper and two tablespoons of my beloved
capers from Pantelleria in sea salt, well desalinated in cold water, rinsed and squeezed by hands.

When I felt the smell of garlic and capers gently sautéed
I took off the pan from the heat and I poured half a glass
of white wine. I let it evaporate for two minutes, then I added the
florets of Roman broccoli, stirring gently to flavor thoroughly.

I put the lid and I let cook on low heat, just gently shaking the pan
without touching the florets not to ruin them.
In ten minutes they were cooked al dente, fragrant and delightful
to see.

I did not add salt because the capers are quite tasty and there was
no need.

I wonder if you have ever thought about cooking Roman broccoli
in separated florets, it was a pleasant surprise for me and I invite
you to try.

It ‘s true: not all evil comes to harm!

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *