Eat different, ricette creative per chi mangia differente

Non ero mai stata citata in un libro di ricette e la curiosità fa sbattere 
le ali alle farfalle nel mio stomaco.
...La mia cucina e la mia casa sono diventate un set fotografico..

…La mia cucina e la mia casa sono diventate un set fotografico..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eat different, ricette creative per chi mangia differente, La prima fatica editoriale di Cucina Mancina.

Nel caldo ed assolato luglio scorso, solo poco più di sei mesi fa,la mia cucina e la mia casa sono diventate un set fotografico per un lungo, indimenticabile fine settimana. Cucina Mancina è entrata a passo di Taranta nella mia casa e nella mia vita.

C’era un progetto grande a fare da collante, un libro di foto e ricette dedicato a chi ‘mangia differente’.

In quel week end si è masticato molto oltre al cibo: considerazioni sui motivi eco-etici che possono portare alcuni di noi a escludere i derivati animali dall’alimentazione quotidiana, riflessioni sul glutine, sul cosiddetto ‘inganno del latte’, sulla fisiologia del gusto, si è parlato di arte e letteratura, di poesia.
Indubbie affinità elettive hanno suggerito alleanze e collaborazioni.
E’ stato quello che definirei senz’altro un fine settimana nutriente, per il corpo, certo, ma soprattutto per lo spirito.

Sono passati solo sei mesi o poco più e proprio in questi giorni il libro ‘Eat different ricette creative per chi mangia differente’ sta uscendo in tutte le librerie italiane, Feltrinelli e Mondadori in testa.

Non ero mai stata citata in un libro di ricette e la curiosità fa battere le ali alle farfalle nel mio stomaco.
Credo che per l’impazienza non aspetterò la copia riservata agli autori
e lo ordinerò on line  qui.
Chissà se nella tua città è già uscito…
Cosa fai ancora davanti al pc, vai a vedere in libreria no??

Non ero mai stata citata in un libro di ricette e la curiosità fa sbattere  le ali alle farfalle nel mio stomaco.

Non ero mai stata citata in un libro di ricette e la curiosità fa sbattere
le ali alle farfalle nel mio stomaco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Short english translation:

Eat different creative recipes for people who eat different
The first editorial effort by Cucina Mancina

In a hot and sunny July, just over six months ago, my kitchen and my
home became theater of a photo shoot during a long, unforgettable weekend.

Cucina Mancina entered in my house and in my life.

During that weekend, much besides food has been chewed: considerations
on eco-ethical reasons that can lead somebody to exclude animals from the
daily diet, reflections on the gluten, the so-called ‘deception of milk’,
on the physiology of taste, we talk about art and literature, about poetry.
Undoubted affinities have suggested alliances and collaborations.
It ‘was definitely what I would call a nutritious weekend, for the body,
of course, but above all for the spirit.

There was a great project which glued us: a book of photos and recipes
dedicated to people who ‘eat different’.

It’s only been six months or so and just this week the book is coming out
in all Italian bookstores, Feltrinelli and Mondadori first of all.

I had never been mentioned in a book of recipes and the curiosity drives me crazy..
I think I will not be patient enough to wait for the copy reserved for the authors
and I will be ordering it online here http://goo.gl/b5H5m9.

Do you know if in your city it is already out? … What are you still doing there in
front of your pc, go to see in the library!

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *