Fettunta con fagioli all’uccelletto, Cucinaresuperfacile ha provato in anteprima ‘Panito’

Cucinaresuperfacile ha provato in anteprima 
'Panito'

 

Fettunta coi fagioli all'uccelletto.

Fettunta coi fagioli all’uccelletto.

Fettunta con fagioli all’uccelletto.

In effetti seguendo la mia idea di alimentazione senza glutine e senza lattosio tendo a evitare i ‘surrogati’ e preferisco affidarmi alle alternative come cracker e barrette di semi, riso, polenta e patate.

D’altra parte so bene che il pane è parte integrante della nostra cultura italiana e impastare e cuocere il pane a casa non è per tutti, con farine alternative senza glutine poi!!

Quindi mi sono prestata di buon grado a sperimentare qualcosa di sfizioso con questo nuovo prodotto che sta per essere lanciato sul mercato, si chiama Panito  www.probios.it.

L’etichetta del prodotto è esauriente, gli ingredienti sono indicati chiaramente e così i suggerimenti per l’uso.

Concordo con l’azienda: riscaldare il pane per qualche minuto è imperativo: la crosta rimane croccante per due o tre ore e non ho avvertito nessuno degli odori di conservante tipici dei prodotti da forno a lunga conservazione.
Spero che nel tempo il produttore prenda il coraggio a quattro mani e decida di ridurre la quantità di Guar e di Xantano.

Da tempo volevo proporre sul mio blog uno dei capisaldi della cucina Toscana: La fettunta con fagioli all’uccelletto e la pagnotta ai semi di girasole ‘Panito‘  www.probios.it  che ho testato me ne ha dato l’occasione.

Fettunta con fagioli all’uccelletto,
per 4 persone, ecco come ho fatto:

Ho fatto dorare, in olio extra vergine di oliva, due spicchi di aglio privati del germoglio interno e tritati, e un pizzico di peperoncino.
Appena l’aglio ha iniziato a dorare ho aggiunto una decina di foglie di salvia sminuzzate e ho lasciato insaporire dolcemente per qualche minuto.
Ho versato nell’olio 500 grammi di polpa di pomodoro e il sale e ho lasciato cuocere finché la salsa si è asciugata. A questo punto ho aggiunto alla salsa due tazze colme di fagioli cannellini cotti al dente, e ho lasciato sobbollire il tutto per dieci/quindici minuti, a fiamma molto bassa perché i fagioli non si rompessero.

Al momento di andare in tavola ho tagliato quattro fette di di pagnotta ai semi di girasole ‘Panito’   www.probios.it
e le ho pennellate con olio extra vergine di oliva.
Io ho scelto di non accendere il forno e ho fatte tostare in padella come esperimento, ma le ho provate anche nel tostapane con buon esito.
Ancora tiepide le ho strofinate con uno spicchio di aglio e le ho condite con i fagioli caldi, l’immancabile filo d’olio extra vergine di oliva (in Toscana è un must !) e con pepe nero appena macinato.

Sono soddisfatta del risultato ottenuto con questa fettunta con fagioli all’uccelletto e con me gli amici che ho usato come ‘cavie’, abbiamo spazzolato tutto quanto e non è avanzata nemmeno una briciola…..

Cucinaresuperfacile ha provato in anteprima  'Panito'

Cucinaresuperfacile ha provato in anteprima
‘Panito’

 

Short english translation: 

TOASTED GARLIC BREAD WITH STEWED BEANS
CUCINARESUPERFACILE HAS TESTED ‘PANITO’   www.probios.it IN PREVIEW

According to my idea of ​​eating gluten-free and lactose free I tend to avoid any ‘surrogate’ and I prefer to rely on alternatives such as crackers made of seeds and, rice, polenta and potatoes.

Nevertheless, I know that bread is an integral part of our italian culture and to bake bread at home is not for everyone, mainly with gluten-free flours !
So I willingly decided to experiment this new product which will be soon launched on the market.

The product label is exhaustive, the ingredients are clearly listed and so the suggestions for use.

I agree with the company: to warm this bread for a few minutes is imperative:the crust remains crisp for two or three hours and I did not notice any preservative odor which is typical of long shelf life bakery products.
I hope that soon the producer will take the courage and will decide to reduce the amount of Guar and Xanthan.

I was thinking since a long while to propose on my blog one of the must of Tuscan cuisine: The toasted garlic bread with stewed beans, and the new loaf ‘Panito‘  www.probios.it with sunflower seeds, gave me the chance.
Toasted bread with stewed beans.
For 4 people, here’s how I did it:
I browned in extra virgin olive oil, two chopped garlic cloves, and a pinch of red pepper.
When the garlic has started to brown, I added a dozen sage leaves, minced and I let it cook gently for a few minutes.
I poured into the oil and garlic 500 grams of chopped tomatoes and salt and let them cook until the sauce has dried. At this point I added two cups of white’cannellini’ beans boiled al dente, and I let everything simmer for ten / fifteen minutes over very low heat so the beans do not broke.
When we were ready to go to table I cut four slices of loaf with sunflower seeds ‘Panito‘  www.probios.it   and I brushed them with extra virgin olive oil.
I chose not to turn on the oven and I toasted them in a pan. I made it as an experiment, but I did it also with success into the toaster.
When the toasted slices were still warm I spread them lightly with a garlic clove and I served them topped with the warm stewed beans a few drops of extra virgin olive oil (in Tuscany is a must!) and freshly ground black pepper.

I am satisfied with the result and my friend like me enjoyed the toasted bread with stewed beans we brushed everything and not even a crumb was left over….

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *