INDIVIA BELGA AL FORNO CON ERBA CIPOLLINA E PISTACCHI DI BRONTE

E' un antipasto delizioso, col suo gusto amarognolo stimola i succhi gastrici e la buona digestione
L'indivia belga è bellissima da vedere. Potrei dire che è una verdura chic.....

L’indivia belga è bellissima da vedere. Potrei dire che è una verdura chic…..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L‘indivia belga è bellissima da vedere.
Potrei dire che è una verdura chic, compatta, di forma affusolata, i colori sono chiarissimi…Davvero perfetta per decorare i vassoi di un buffet o quelli di una cena un po’ più festosa del solito.

La prima volta che sono andata in Nord Europa ero giovanissima (ero ancora castana!!! Quanti anni fa??? ) , all’epoca non facevo ancora caso all’alimentazione, mi preoccupavo solo che le cose che avevo nel piatto fossero buone abbastanza da giustificare le loro calorie.

Nel bacino del mediterraneo l’indivia belga era ancora considerata un po’ esotica e veniva per lo più aggiunta alle insalate.
Lassù in climi più freddi e rigidi la trovai invece cucinata in molti modi diversi: Alla panna, avvolta nel bacon, stufata con i porri…

Il mio rapporto con il cibo si è affinato, con la saggezza dell’età.
E’ ancora prioritario che le cose che mangio siano buonissime, ma faccio anche in modo che mi facciano bene non solo che mi facciano ‘stare bene’ lì per lì, mentre le mangio, con il loro buon sapore.

Oggi quindi ti propongo una versione dell’indivia belga cotta, gustosissima ma leggera leggera,più vicina al mio modo di concepire il cibo e più mediterranea.

Disponila in un loso strato in una pirofila bassa con sale integrale e erba cipollina tagliuzzata....

Disponila in un solo strato in una pirofila bassa con sale  integrale e erba cipollina tagliuzzata….

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Calcola una grossa indivia per persona, elimina le foglie esterne sciupate se ce ne sono, lavala sotto acqua corrente e falla scolare un momento a testa in giù poi asciugala e tagliala a metà, o in quarti se è molto grossa, nel senso della lunghezza.
Disponila in un solo strato un una pirofila bassa appena unta o in una teglia antiaderente, aggiungi un pizzico di sale integrale, fili di erba cipollina tagliuzzata e pochissimo olio extra vergine di oliva.
Metti la pirofila sotto il grill del forno e cuoci le indivie per una decina di minuti. Quando sono un po’ appassite e cominciano a prendere colore, cospargile con un paio di cucchiaiate di pistacchi di Bronte finemente tritati e lascia colorire ancora un paio di minuti per far sì che i pistacchi diventino croccanti.

E’ un antipasto delizioso, col suo gusto leggermente amarognolo stimola i succhi gastrici e quindi una buona digestione.

Si narra di un coltivatore belga che aveva conservato una cassetta di bulbi di cicoria in una cantina umida al buio. Dopo qualche mese trovò che i bulbi  avevano emesso grossi germogli bianchi, croccanti, leggermente amarognoli e gustosissimi.
Non so se quel coltivatore sia diventato ricco,ma certamente l’agricoltura
del Belgio ebbe, da allora,  una svolta significativa.

L’indivia appartiene alla famiglia delle cicorie.
E’ ricca di provitamina A e di vitamine del gruppo B, ha pochissime calorie e molte fibre, quindi si colloca a buon diritto tra gli alimenti adatti a chi vuol perdere peso.
Se vuoi perdere peso o non prenderlo, fa proprio al caso tuo!

E' un antipasto delizioso, col suo gusto amarognolo stimola i succhi gastrici e la buona digestione

E’ un antipasto delizioso, col suo gusto amarognolo stimola i succhi gastrici e la buona digestione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Short english translation:

BELGIAN ENDIVE BAKED WITH CHIVE AND PISTACHIO

The Belgian endive is beautiful to see.
I could say that is a chic vegetable , compact, tapering shape, the colors are very clear … Really perfect for decorations.

When I first went to Northern Europe I was very young (I was still brown! How many years ago?).At that time I did not care very much to food, my only worry was that the food I had in my dish were good enough to justify its calories.

In the Mediterranean basin Belgian endive was still considered something exotic and was mostly used for salads.
Up there in colder climates I found it cooked in many different ways: with cream, wrapped in bacon, stewed with leeks …

My relationship with food has been refined, with the wisdom of age.
It ‘s still a priority for me to eat tasty, excellent food but I also care a lot the healthy aspect.
Therefore today I propose you a version of Belgian endive cooked, yummy but lighter, closer to my food idea and very mediterranean.

Take a large endive per person, remove the outer damaged leaves  if any, wash it under running water and dry it, cut in half or quarters if it is very large, in the sense of the length.
Place it in a single layer in a lightly greased baking dish or in a non-stick pan, add a pinch of salt, minced chives and a little extra virgin olive oil.
Put the pan under the grill and cook for about ten minutes.
When the endives  are a little wilted and begin to brown spread them with two tablespoonful of pistachios, finely chopped.
Let it colour a couple of minutes more to let the pistachio nuts become crisp.

It ‘a delicious starter with its slightly bitter taste it stimulates the gastric juices and therefore a good digestion.

I have heard about a Belgian farmer who kept many chicory bulbs in a wet basement in the dark. After a few months he found that the bulbs had issued large white buds, crisp, slightly bitter and delicious.
I do not know if that farmer became rich, but certainly the Belgian agriculture had, since then, a significant breakthrough.

The Endive belongs to the chicory family.
It is rich in provitamin A and vitamins of the B group. It has low calories and a lot of fiber, therefore it fits rightly among the foods suitable for who want to lose weight.
If you want to lose weight or not to take it is the right choice for you!

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *