Le coste di bietola diventano protagoniste della tavola

coste di bietola in padella
coste di bietola in padella

Stufato di coste di bietola e patate, in padella.

Coste di bietola e patate in padella.

Ci sono verdure che hanno bisogno di essere coccolate un pochino per
diventare succulente. Le coste di bietola sono una di queste.

Le verdure a foglia verde sono oro per l’organismo, quando è possibile le
mangio crude, ma le coste di bietola crude non sono davvero un granché.

Scottate in pochissima acqua poco salata e condite con olio e limone,
come si fa con le foglie, sono ottime, ma quando ho voglia di qualcosa
di più stuzzicante cucino le coste di bietola in padella con le patate.
Il risultato è uno stufato davvero goloso, provalo, ti piacerà.

Coste di bietola

Le verdure a foglia verde sono preziose per l’organismo…

Le istruzioni sono davvero semplicissime:
taglia via le coste dalle foglie di bietola, in Toscana si chiama bietola anche una persona sempliciotta e non particolarmente arguta, taglia le coste a fette in diagonale e lavale bene.
Sbuccia e taglia a tocchetti anche una o due patate.
Fai dorare in padella un paio di spicchi di aglio e un pizzico di peperoncino in due o tre cucchiai di olio extra vergine di oliva, aggiungi i tocchetti di patate e mescola bene, così le patate ben unte da tutte le parti non diventeranno nere.

Dopo cinque minuti aggiungi anche le coste di bietola ben scolate, il sale e mescola per insaporire, versa una tazza di polpa di pomodoro, qualche foglia di basilico sminuzzato, mescola e lascia cuocere piano a recipiente coperto finché le verdure saranno tenere, se dovessero asciugare troppo, ammorbidiscile con un po’ di acqua, occorreranno circa quindici minuti.

coste di bietola e patate

Stufato di coste di bietola e patate, procedimento

Regola il sale e servi le coste di bietola calde con un filo di olio extra vergine crudo, le patate assorbiranno bene l’intingolo di pomodoro e basilico un po’ piccantino.

Così le coste della bietola da piatto di serie B diventano protagoniste della tavola.

Dimenticavo…Se decidi di cuocere insieme alle coste anche le foglie della bietola, mettile in padella quando le verdure saranno già cotte perché il tempo
di cottura delle foglie è brevissimo.

Io oggi ho accompagnato questo stufato di coste di bietola e patate con un bicchiere di Rosso di Bolgheri.
Era perfetto!

Stufato di coste di bietola e patate

Stufato di coste di bietola e patate

Short english translation:

Chards and potatoes stewed in the pan.

Some vegetables need to be cuddled a little bit to become succulent.
The chards are one of them.

The green leafy vegetables are precious for the organism, mainly when you can eat them raw, but the chards have to be cooked.
If you blanch them in a small amount of lightly salted water and season with olive oil and fresh lemon juice, they are great, but when I want something
more attractive I cook them in a pan with potatoes.
The result is a really delicious vegetal stew. Try it, you’ll like it.

The instructions are really simple:
cut off the coasts from the leaves of chards, cut into diagonal slices and wash well.
Peel and cut into chunks even one or two potatoes.
Lightly fry a couple of minced garlic cloves and a pinch of chilli in two or three tablespoons of extra virgin olive oil, add the potatoes and stir well so the potatoes well greased on all sides not turn black.

After five minutes add the coasts also well-drained, salt and mix to taste, pour a cup of chopped tomatoes, a few leaves of chopped basil, stir and let cook slowly with the lid until the vegetables are tender. If they dry too much add a little water, it will take about fifteen minutes.

Adjust the salt and serve hot with a drizzle of extra virgin olive oil:
the potatoes will catch pleasantly the lightly spicy sauce of tomato and basil.

In this way the coasts of the chards become the protagonists of the table.

I forgot … If you decide to cook the leaves together with the coasts of the beets, put them in the pan when the rest of the vegetables are already cooked because the time firing of the leaves is very short.

I today I accompanied these chards with a glass of red wine ‘Rosso di Bolgheri’.
It was perfect!

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *