Limoncello, con crema di cocco.

Limoncello

Limoncello con crema di cocco.

Limoncello

…Un’albero di limoni secolare, che produce limoni grandi come cedri, profumatissimi e succosi…

Ho la fortuna di avere, davanti a casa, un’albero di limoni secolare, assolutamente eccezionale, che produce limoni grandi come cedri, profumatissimi e succosi.

Come resistere alla tentazione di rispolverare la ricetta del liquore di limone della mia amica Maria.
Quando ebbi in dono questa ricetta, il limoncello si produceva e si consumava ancora solo in famiglia e l’ industria non ne aveva ancora fatto un prodotto da grande distribuzione.

Limoncello:
Ingredienti e dosi per 1 litro di alcool:

12 grossi limoni di giardino, assolutamente non trattati,
350 g di zucchero bianco o di canna,
1 litro di alcool puro da liquori,
crema di cocco, quantità a piacere.

Lomoncello

Taglia via con attenzione la buccia dei limoni…

Taglia via con attenzione la buccia dei limoni, solo la parte gialla, un pelapatate efficiente è un buon aiuto.
Anche la più piccola particella di buccia interna bianca potrebbe rovinare tutto il limoncello rendendolo amaro.

Metti in infusione le bucce appena tagliate in alcool puro da liquori a 90°. In un grosso barattolo da almeno 2 litri.
Lascia in infusione per 10 giorni ricordandoti di muovere ogni giorno il barattolo.

Limoncello

…Filtra il limoncello con carta da cucina…

Dopo 10 giorni cola l’alcol, ed elimina le bucce, ormai esauste.
Filtra il limoncello profumato con un filtro per enologia o, molto più semplicemente, con carta da cucina, bagnata e strizzata, in un colino a maglie molto fitte, filtrerà lentamente.

Limoncello

Per ottenere un bel colore …

A parte, prepara uno sciroppo con 350 g di zucchero (o più se vuoi ottenere un liquore più dolce) in 1 litro di acqua tiepida.
Per ottenere un bel colore, il giallo tipico del limoncello, ti consiglio di usare lo zucchero bianco, per un gusto meno dolce, e meno mediterraneo, lo zucchero di canna è preferibile.

Filtra lo sciroppo come hai fatto prima ed aggiungilo all’alcool.

Io ho scelto di lasciare una metà del limoncello al naturale per un gusto più forte, intenso e più vicino all’originale,
per usarlo come digestivo.

Limoncello

Limoncello originale, come digestivo…

Ho preparato l’altra metà del prodotto con l’aggiunta di altra acqua e panna di cocco per ottenere un limoncello più leggero, cremoso e adatto anche al pomeriggio. Se ti piace l’idea, puoi fare così:

Limoncello

Limoncello con crema di cocco.

In un litro di limoncello già pronto diluito e zuccherato, versa 200 ml di acqua e 500 ml di crema (panna) di cocco, ma credo che qualunque panna vegetale vada benissimo, ed emulsiona bene con una frusta a mano.

Il limoncello, sia quello ‘tradizionale’ che quello con l’aggiunta di crema di cocco, migliora molto in trasparenza e sapore, riposando, per almeno 40 giorni, in un recipiente di vetro, in un luogo fresco e lontano dalla luce.
Nei moderni appartamenti non è prevista una dispensa esposta a Nord, come nella casa della nonna, quindi accontentati di riporre il tuo limoncello in uno sportello della cucina, in basso, dov’è più fresco, lontano dai caloriferi e meglio se chiuso, lontano dalla vista dei golosi.

Limoncello

Limoncello con crema di cocco.

A me piace servire il limoncello in piccoli bicchieri di cristallo, perché ne ho una collezione.
Altri, come il mio amico Ernesto, lo preferiscono con molto ghiaccio in un largo bicchiere.
In ogni caso ti raccomando di servirlo ben freddo.

Attenzione!
Anche se fatto in casa, è un liquore a tutti gli effetti, e con gradazione alcolica molto alta.
Offrilo, e consumalo, con buon senso, in piccole quantità!
Mi raccomando!

Limoncello

Mi piace servire il limoncello in piccoli bicchieri…

Short english translation:

Limoncello with coconut cream

I am fortunate: I have, in front of my house, a lemon tree almost a century old, absolutely marvellous which produces big lemons huge like cedars, fragrant and juicy.

I could not resist the temptation to replicate the recipe of lemon liqueur that my friend Maria, gave me thirty years ago.
When I received this recipe, the limoncello was only home made and consumed just in family.
The big business had not yet made a large retail product of it.

Doses and ingredients for 1 liter of alcohol:

12 large lemons organic,
350 g of white sugar or cane sugar,
1 liter of pure alcohol for liquor (90°- it can be easily found in the supermarkets),
coconut cream, amount to taste.

Carefully, cut away the peel of lemons, only the yellow part, an efficient peeler is a good helper.
Even a smallest portion of white inner peel particle could ruin all the limoncello, giving a bitter flavor.

Put the freshly cut peels to infuse in pure alcohol for liquor, in a large jar of more or less 2 liters.
Leave to infuse for 10 days, moving the jar every day.

After 10 days, eliminate the skins, now exhausted and filter the fragrant alchol with a filter for winemaking or, more simply, with kitchen paper, wet and squeezed, into a very fine mesh strainer. The limoncello will filter quite slowly.

A part, prepare a syrup with 350 g of sugar (or more if you want to get a more sweet liqueur) in 1 liter of lukewarm water.
To get a nice color, the typical yellow color of the limoncello, you should use white sugar, for a less sweet taste, and less Mediterranean, the brown sugar is better.

Filter the syrup as you did before and pour it into the alcohol.

I have chosen to leave one half of limoncello as it is, for a stronger taste, intense and closer to the original, to use it as a digestive.

I have prepared the other half of the product, by adding more water and coconut cream to obtain a lighter limoncello, creamy and also suitable in the afternoon.
You can do the same as follows:

In one liter of limoncello already diluted and sweetened, pour 200 ml of water and 500 ml of coconut cream, I believe that any vegetable cream will be suitable, and emulsify well with a whisk by hand.

The Limoncello, both, the ‘traditional’ and the one with the coconut cream, improves a lot in transparency and flavor, resting for at least 40 days in a glass container, in a cool place away from light.
In modern apartments there is not a pantry facing north, as in Grandma’s house, therefore store your limoncello in a kitchen cupboard, at the bottom, where it’s cooler, away from radiators and, preferably, away from view of the gluttons.

I like serving the limoncello in tiny crystal glasses, because I have a collection of them.
Someone else, like my friend Ernesto, prefers to have it on the rocks, into a large glass.
In any case, I recommend you to serve it well chilled.

Warning!
Although homemade, Limoncello is a real liquor, with very high alcohol content.
Offer it, and drink it with common sense, in small quantities!
I recommend!

Condividi:

2 Commenti

  1. marco

    Uhhh!che bello! Grazie della ricetta del Limoncello 😉 come sempre… sei una grande… saluti.
    Marco

    Rispondi
    1. CucinareSuperFacile (Post autore)

      Grazie Marco,
      troppo buono.
      E buono anche il limoncello, una delizia, una vera tentazione
      Saluti ricambiati affettuosissimamente,
      Antonella

      Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *