Topinambur in salsa di senape

topinambur
topinambur

topinambur  in salsa di senape

Topinambur in salsa di senape.

Mi piacciono parecchio i topinambur, la loro consistenza croccante, il sapore freschissimo e duttile, si possono cucinare in un sacco di modi diversi.
Questa volta li ho cucinati alla senape.

topinambur

Topinambur in salsa di senape. Preparazione

Ho ottenuto un sapore insolito, molto piacevole, che volentieri condivido in queste pagine, certa che troverà estimatori.

Per prima cosa è necessario sbucciare i topinambur, separando i ‘bitorzoli’ e con l’aiuto di un pelapatate l’operazione è semplice e veloce, appena sbucciati, per evitare l’ossidazione, immergili in acqua e limone.

Asciuga con carta da cucina i topinambur, circa 300 grammi, e tagliali a tocchetti grandi come una noce, insaporiscili con un cucchiaio di senape in grani e lasciali marinare nella senape per qualche minuto.

In una padella di giusta misura versa un filo di olio di oliva e i topinambur, mescola bene per ungere tutti i pezzi, copri con un coperchio e cuoci per dieci o quindici minuti, mescolando ogni tanto, finché i topinambur saranno cotti ma ancora croccanti.

Aggiungi sale, pepe e una punta di cucchiaio di zucchero di canna, mescola bene per insaporire e versa uno spruzzo abbondante di Brandy.
Lascia che il Brandy evapori sfumando, perdendo così tutto l’alcool ma conservando la componente aromatica, mescola per aromatizzare tutto.

Porta a cottura con un poco di acqua calda per pochi minuti ancora.

A parte, sciogli mezzo cucchiaino di maizena in poca acqua fredda aggiungila ai topinambur nell’ultimo minuto di cottura, vedrai che la salsa inspessisce e diventa lucida.

Non ti resta che aggiungere un pò di prezzemolo tritato per ravvivare il colore e i topinambur sono pronti.

topinambur

topinambur in salsa di senape con riso Carnaroli integrale

Ho messo in tavola questo intingolo di senape e topinambur con un magnifico riso Carnaroli integrale e con un bicchiere di ottimo Merlot veneto.
Ho pranzato da sola ma i topinambur e il Merlot mi hanno fatto ottima compagnia.

Topinambur

topinambur in salsa di senape

Short english translation:

Jerusalem artichokes in mustard sauce.

I like the Jerusalem artichokes, their crunchy texture, their fresh taste, they are very versatile and can be cooked in a lot of different ways.
This time I’ve cooked them with a mustard sauce.

I got an unusual taste, very pleasant, which I gladly share in these pages, sure that it will find estimators.

First, it is necessary to peel the Jerusalem artichokes, separating the growths and by the help of a potato peeler, this operation is quick and easy. Just peeled, to prevent oxidation, immerse them in water and lemon.

Wipe dry with kitchen paper the Jerusalem artichokes, about 300 grams, and cut them into pieces the size of a walnut, flavor them with a tablespoon of mustard in seeds and let them marinate in mustard for a few minutes.

In a pan of right size, pour a drizzle of olive oil and the Jerusalem artichokes, stir well to grease all the pieces, cover with a lid and cook, over low fire, for ten or fifteen minutes, stirring occasionally, until the Jerusalem artichokes will be cooked but still crunchy.

Add salt, pepper and half teaspoonful of brown sugar, pour a generous splash of Brandy and mix well to flavor .
Let the brandy evaporate, losing all the alcohol but retaining the aromatic component, mix again to flavor everything.

End the cooking with a little hot water for a few minutes more.

Apart, dissolve half a teaspoonful of cornstarch in a little cold water and add it to the preparation in the last minute of cooking, you’ll see that the sauce thickens and becomes glossy.

You just have to add a bit of chopped parsley to enhance the color and the Jerusalem artichokes are ready.

I brought to the table this sauce of mustard and Jerusalem artichoke with a magnificent wholemeal Carnaroli rice and a glass of fine Merlot Veneto.
I had lunch by myself, but the Jerusalem artichokes and Merlot made ​​me really good company.

Condividi:

2 Commenti

  1. Elena

    Provati, buonissimi! Solo, non avevo il brandy e allora ho sfumato con il whisky…
    La senape sta proprio bene con i topinambour, grazie Antonella

    Rispondi
    1. CucinareSuperFacile (Post autore)

      Ha ha ha! Whisky! Bravissima Elena!
      La prossima volta li proverò così.
      Grazie del feedback.
      Un abbraccio
      Antonella

      Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *