I FAVOLOSI CRACKERS SENZA GLUTINE !

senza glutine
i favolosi crackers senza glutine

i favolosi cracker senza glutine

Molti di noi hanno problemi oltre che con le farine di frumento anche con i lieviti.
Siamo, per cultura e tradizione, abituati ad accompagnare i nostri pasti con pane grissini o altro.
Da tempo io mi preparo i cracker di cui vi racconto qui la ricetta, sono deliziosi, super energetici e,  in puro stile Cucinaresuperfacile,  assolutamente senza glutine e superfacili da fare.

Occorrente:

  • Una tazza di semi di lino,
  • una tazza di mandorle pelate o con la pelle, come preferite,
  • qualche gheriglio di noce se vi piace,
  • mezza tazza di semi di zucca,
  • una manciata di capperi di Pantelleria al sale marino,
  • uno scalogno,
  • origano o paprika o peperoncino come piace a voi

Preparazione:
Metto a bagno in acqua le mandorle.
A parte metto in acqua anche i semi di lino, devono essere coperti di acqua (più o meno un dito sopra). Lascio queste cose in acqua tutta la notte. Nei semi di lino si formerà una specie di gelatina.

Nel tritatutto metto le mandorle scolate, i gherigli di noce, lo scalogno pelato e spezzettato e i capperi dissalati,  ben sciacquati e strizzati (non aggiungo sale alla preparazione i capperi la salano a sufficienza).

Aziono il tritatutto a impulsi ottenendo un composto grossolano, aggiungo anche i semi di zucca e, un cucchiaio alla volta tritando, i semi di lino con la gelatina che si è formata.

Aromatizzo a piacere, con origano, paprika o altro.

Ho ottenuto un composto grumoso e colloso. Niente paura, va bene così!

Accendo il forno a bassa temperatura (100° circa).

Fodero con carta da forno una teglia a bordi bassi e stendo il composto mettendolo a cucchiaiate qua e là.
Per distribuirlo meglio sul fondo uso una spatola o la mano bagnata, cercando di ottenere uno spessore il più possibile sottile e uniforme.

Metto in forno e dopo circa mezz’ora, se è già possibile,  giro il cracker su un’altro foglio di carta forno, lo taglio a strisce se la teglia è rettangolare o triangoli se è rotonda e termino la cottura in forno.

Non posso essere precisa sui tempi di cottura perché dipendono da quanta acqua hanno assorbito i semi di lino.

Importante:
Non tralasciate di tagliare i cracker a metà cottura.
Una volta cotti potrete solo spezzarli.
Sarà facilissimo pulire il tritatutto se lo metterete subito in acqua, prima che i residui di semi si asciughino.
Fatemi sapere se vi sono piaciuti !!!

senza glutine

Favolosi cracker di semi

Condividi:

9 Commenti

  1. simona

    fantasticiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Rispondi
    1. CucinareSuperFacile (Post autore)

      Grazie Simona, si sono fantastici davvero, li hai già provati o sei entusiasta sulla siducia ??

      Rispondi
  2. lucry

    Sto gia’ preparando gli ingredienti per domani. Spero possano piacere anche alla mia nipotina.

    Rispondi
    1. CucinareSuperFacile (Post autore)

      Ciao lucry, spero anche io che la tua nipotina li apprezzi, di solito ai bambini piace sgranocchiare,
      mi farai sapere??
      Buona vita cara,
      Antonella

      Rispondi
      1. lucry

        Buoni e stuzzicanti, uno tira l’altro sono piaciuti a tutti. Per la bambina il sapore era troppo forte, dovrei mettere meno capperi forse. Ora sto preparando gli ingredienti per rifarli per Natale……se resistono. Grazie ancora.
        Per quanto riguarda il filmato e’ veramente interessante la tua esposizione. La tua colazione non l’ho provata ma è gia’ mia abitudine assumere frutta il mattino con qualche noce o mandorle. Non bevo ne latte ne yogurt. Concludo poi con una bella tazza di bevanda di radice di cicoria poco dolce. (Naturalmente ci sono sempre le eccezioni golose). Ciao e grazie ancora.

        Rispondi
  3. Marco

    Sono in forno…. si sente un profuminooo!!!!! Non sto più nella pelle…. poi ti faccio sapere… ah… dimenticavo… in frigorifero ho messo a riposare la tua torta cioccolato arancia e cannella….. 😉

    Rispondi
    1. Marco

      Allora… io credo che una parola abbastanza bella per lodare i tuoi Cracker non è stata ancora inventata…. strepitosi, sminuisce in verità… peccato che non si possono portare delle foto, se no te le avrei messe… comunque ormai non si può più, tra qualche secondo, tra me e mia moglie c’è li siamo spazzolati tutti…. il merito, cara Antonella va solo a te, cuoca capace ed Olistica… ah… ho infornato la tortaaaaaaa…. sta sera vado in coma da piacere….. hahahhaahah

      Rispondi
      1. CucinareSuperFacile (Post autore)

        Ha ha ha! 😀 coma a parte sono davvero felice di solleticare il
        palato, tuo e di tua moglie, con sempre nuove delizie.
        Resta in contatto, le sorprese sono appena iniziate 😉
        Un abbraccio super affettuoso,
        Antonella

        Rispondi
  4. francesca

    Buonissimi, è già la terza volta che li faccio, ho solo eliminato lo scalogno e aggiunto qualche altra spezia …. sono deliziosi!!! Mi chiedevo però se non sarebbe meglio tritare i semi di lino prima dell’ammollo per renderli più digeribili, che ne dici Antonella?

    grazie per la tua bravura fantasia e disponibilità,

    Francesca

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *