Minestra di lenticchie con carciofi al limone

Lenticchie

Minestra di lenticchie con carciofi al limone

Minestra di lenticchie con carciofi al limone.

La mia amica Margherita ha molto gradito questa minestra di lenticchie e carciofi e, scherzando ma non troppo, mi ha detto che, se George Bernard Shaw l’avesse assaggiata, non avrebbe mai scritto il suo celebre aforisma ‘le cose buone della vita sono illegali, immorali o fanno ingrassare’.

Per essere precisi, qualcuno attribuisce a P.G. Wodehouse questo aforisma, e qualcun altro a Oscar Wilde, ma non occupiamoci di questo adesso.
Margherita è una donna deliziosa, di grande buon gusto, infatti collabora come art director in una importante casa editrice.
Ci frequentiamo da tempo, ama la mia cucina, ed è una grande fan delle mie ricette.
Un recente controllo ha evidenziato una sua carenza di ferro.
Il medico le ha prescritto compresse per integrarlo e io, a mio modo, la sostengo dedicandole questa ricetta.
Ecco per te la ricetta, che tu sia o meno carente di ferro poco importa, questa minestra è squisita!

Minestra di lenticchie con carciofi al limone per 4/6 persone

500 g lenticchie piccole rosse tipo Rodi o Castelluccio di Norciahttp://amzn.to/2dNDkzi
tre carote,
tre gambi di sedano,
tre piccole cipolle,
foglie di alloro,
4 carciofi,
due spicchi di aglio,
maggiorana,
un limone,
vino bianco,
olio extra vergine di oliva,
sale, pepe

Lenticchie

…Prepara un leggero soffritto e aggiungilo alle lenticchie…

Metti a bagno le lenticchie in acqua e sale per due o tre ore.
Tirale su dall’acqua con le mani, invece di rovesciarle nel colino. Spesso ci sono piccoli sassolini o pietrisco assieme alle lenticchie e con questo sistema rimarranno sul fondo del recipiente di ammollo.
Sciacqua le lenticchie nel colino, sotto acqua corrente e cuocile in pentola a pressione con acqua fredda, a coprire a filo, un cucchiaino di sale e due foglie di alloro. Cinque minuti da quando la pentola inizia a soffiare saranno sufficienti. Se non usi la pentola a pressione calcola 15/20 minuti da quando le lenticchie iniziano a bollire. Tieni sempre la fiamma molto bassa, le lenticchie devono fremere appena e non bollire forte.

Prepara un leggero soffritto, tritato grossolanamente, con le carote, le cipolle, i gambi di sedano e altre due foglie di alloro, in tre o quattro cucchiai di olio di oliva extra vergine. Lascia che le verdure tostino bene fino a caramellare.

Quando il soffritto sarà ben colorito, uniscilo alle lenticchie ormai cotte, mescola bene, lascia insaporire per pochi minuti e togli dal fuoco. Lascia riposare.

Mentre le lenticchie e il soffritto cuociono, monda i carciofi eliminando le foglie esterne e le punte, sbuccia i gambi e tagliali a fettine sottili, il procedimento è spiegato e fotografato qui

Lenticchie

…Mentre le lenticchie cuociono, occupati dei carciofi…

Tieni i carciofi in acqua e succo di limone per evitare che il colore si alteri.
In una padella di giusta misura fai dorare gli spicchi di aglio, sbucciati, privati del germoglio interno e sminuzzati.
Quando l’aglio è dorato, aggiungi i carciofi, un pizzico di sale, qualche foglia di maggiorana, la maggior parte la aggiungerai alla fine, e la buccia grattugiata del limone, attenzione! Usa solo la buccia gialla del limone, la pellicina bianca è amara e potresti rovinare tutto. Mescola i per insaporire i carciofi, copri il recipiente e lascia cuocere finchè i carciofi saranno morbidi.C
Occorreranno circa 10 o 15 minuti, bagna i carciofi con mezzo bicchiere di vino bianco, due o tre cucchiai di succo di limone e lascia evaporare a padella scoperta.

Al momento di servire, aggiungi le restanti foglie di maggiorana ai carciofi, versa nelle scodelle le lenticchie, guarniscile con qualche cucchiaio di carciofi, condisci con pepe nero appena macinato, un filo di olio di oliva e succo di limone a piacere.

Una minestra che garantisce un grandissimo apporto di sali minerali e soprattutto di ferro, reso perfettamente biodisponibile dal limone.

Può sembrare incredibile che una cosa così salutare possa essere anche così buona!

Con questa ricetta di minestra di lenticchie con carciofi al limone, penso di aver smentito in pieno George Bernard Show!

Lenticchie

…Con questa minestra di lenticchie e carciofi al limone, credo di aver smentito G.B.Shaw!

Short english translation:

Lentil stew with artichokes and lemon.

Margherita is a lovely lady, she has very good taste, in fact, she cooperates as an art director at an important publishing house.
We have been frequenting for a long while, she loves my idea of cooking, and is a great fan of my recipes.
A recent check, showed her iron deficiency.
Her doctor prescribed tablets to integrate and I, in my own way, I support her by dedicating this recipe.

Margherita has greatly enjoyed this stew of lentils and artichokes and, joking but not too much, she told me that if George Bernard Shaw would have tasted it, he would never have written his famous aphorism ‘the good things in life are illegal, immoral or they make you fat ‘.

To be precise, someone  attributes to P.G. Wodehouse this aphorism, and someone else to Oscar Wilde,  but not to take care of this now.

Here is the recipe for you, it does not matter if you are iron deficient , this soup is delicious anyway!

Lentil stew with artichokes and lemon, serves 4/6

500 g small red lentils,
three carrots,
three stalks of celery,
three small onions,
bay leaves,
4 artichokes,
two garlic cloves,
marjoram,
a lemon, organic,
white wine,
extra virgin olive oil,
salt and pepper.

Soak the lentils in water and salt for two or three hours.
Pull them out of the water using your hands, rather than pouring them in a colander. It happens that there are small pebbles or crushed stone together with lentils and with this system they will remain on the bottom of the soaking bowl.
Rinse the lentils in a strainer under running water and cook them in a pressure cooker with cold water, just to cover, a teaspoon of salt and two bay leaves. Five minutes from when the pot starts to blow will be enough. If you do not use the pressure cooker, calculate 15/20 minutes since the lentils start to boil. Let them boil very low: lentils must just tremble and never boil strong, therefore be sure that the flame is always very small.

Prepare a light soffritto, coarsely chopped carrots, onions, celery and add two bay leaves. Let the vegetables caramelize in three or four tablespoonfuls of extra virgin olive oil.

When the vegetables are well colored, pour it into the now-cooked lentils, stir well, let cook for a few minutes to flavor, and remove from heat. Let stand.

While the lentils and the vegetables are cooking, prepare the the artichokes for the cooking by removing the outer leaves and the tips, peeling the stems and cut them into thin slices, the process is explained and photographed here.

Keep the artichokes in water and lemon juice to prevent the color deteriorate.

In a pan of right measure, lightly fry the garlic cloves, privated of the internal bud, peeled and minced.
When the garlic is golden, add the artichokes, a pinch of salt, a few leaves of marjoram, most will be added to the end, and the grated lemon peel. Attention! Use only the yellow rind of the lemon, the white skin is bitter and you could ruin everything.
Mix to flavor, cover the pan and cook until the artichokes are soft and well cooked.
It will take about 10 or 15 minutes.
Wet the artichokes with half a glass of white wine, two or three tablespoons of lemon juice and let it evaporate without the lid.

Before serving, add the remaining marjoram leaves to the artichokes. Pour the lentils into individual bowls, decorate with a few tablespoons of artichokes, season with freshly ground black pepper, a drizzle of olive oil and lemon juice at your pleasure.

This soup assures a great amount of minerals and especially iron, rendered perfectly bioavailable by the lemon.

It may seem incredible that something so healthy is so good!

By this recipe of lentil stew with artichokes and lemon, I think I have contraddicted in full George Bernard Shaw!

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *