RICETTE SENZA GLUTINE : CARCIOFI GRATINATI ALLA MAGGIORANA

.... Al gratin !!
carciofi gratinati alla maggiorana

Dalla padella…….

Carciofi gratinati alla maggiorana, ricette senza glutine.
La maggiorana, profumatissima, è quasi fiorita nell’ orto delle erbe aromatiche.
Non ci ho pensato su nemmeno un po’ e mi sono preparata un delizioso piatto di carciofi gratinati, rigorosamente senza glutine e squisiti.
Ti ho ingolosito un pochino???

Sono superfacili, si fa così:

Si mondano i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e sbucciando i gambi,I gambi si tagliano a rondelle, i carciofi in quarti, se necessario si elimina il fieno centrale e si tagliano a fettine.

Il tutto si lascia a bagno in acqua e limone mentre si prepara un leggero soffritto in olio extra vergine di oliva, con uno spicchio di aglio, sbucciato, privato del germoglio interno e affettato e un pizzico di maggiorana fresca.

Appena l’aglio comincia a dorare si aggiungono i carciofi ben scolati, una veloce mescolata, sale, pepe e si copre la padella.

Cuoceranno in cinque minuti.

Nel frattempo preparo il composto per la gratinatura:  in una ciotola mescolo mezza tazza di pangrattato di riso assolutamente senza glutine,  mezza tazza di mandorle tritate, un pizzicone di foglie di maggiorana fresca,  un cucchiaio di parmigiano o pecorino grattugiato, del tutto facoltativo, e sale.

Appena i carciofi sono cotti al dente, li verso in una pirofila di giusta misura e li copro col composto di pangrattato di riso e mandorle, faccio uno strato generoso, un filo d’olio sulla superficie e  via … Sotto il grill del forno per cinque o dieci minuti.
Attenzione le mandorle bruciano facilmente!

Attendo il tuo  commento!

carciofi gratinati

…. Al gratin !!

short english translation:

ARTICHOKES GRATIN, FLAVOURED WITH MARJORAM

The marjoram is just flowered and I decided to prepare a delicious ‘artichokes gratin’
That is how I do it:
I clean the artichoke, eliminating the external leafs I peel the stems, cut the artichoke in four parts and slice both stems and artichokes.
Pour everything  in water and lemon juice.
In a pan I fry, very lightly, a sliced garlic clove (eliminate the inside sprout) and some leafs of fresh marjoram, pour in the pan the artichokes, well drained, and cook, covered, 5 minutes, the cooking must be ‘al dente’.
I now prepare the gratin topping: in a bowl mix grated breadcrumb rice, grated almonds, leafs of fresh marjoram, grated parmesan or pecorino cheese, if you like it,  and salt.
As soon as the artichokes are ready ‘al dente’ pour them in a baking tin and generously cover with the breadcrumb rice and almonds, spread with olive oil and grill for five or ten minutes.
Let me know!!

Condividi:

6 Commenti

  1. Paolita

    Cara Antonella, mi piace questa ricetta, una domanda come si ottiene il pangrattato di riso? non l’avevo mai sentito. Al posto del pane spesso uo la faina di mais.
    Grazie!
    Paolita

    Rispondi
    1. CucinareSuperFacile (Post autore)

      Ciao Paolita,
      la farina di mais va bene ugualmente, però ha bisogno di una cottura
      un po’ più lunga e trattiene meno i condimenti.
      Il pangrattato di riso è ormai comune e si trova nei principali supermercati,
      è stato una piacevole scoperta anche per me.
      Buon lavoro in cucina,
      un abbraccio
      Antonella

      Rispondi
  2. isabella g.

    Mi ingolosisce questa ricetta! ma spesso quando metto a gratinare faccio un po’ di pasticci . Se metto prezzemolo o un altro tipo di erbe aromatiche , appassiscono. mi puoi dare una dritta?
    Grazie sin da ora

    Rispondi
    1. CucinareSuperFacile (Post autore)

      Ciao Isabella
      Le erbe aromatiche col calore appassiscono si, però mantengono
      il loro profumo, niente di grave quindi.
      Se questo è il problema….Continua tranquillamente a fare pasticci
      che vai benissimo!
      Buona giornata
      Antonella

      Rispondi
  3. Isabella

    Ciao Antonella. Ho cucinato i carciofi seguendo questa tua ricetta per alcuni amici : hanno gradito molto e vogliono replicare. Grazie !

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *