Torta con cannella arancia e pere

cannella
cannella

La combinazione cannella e arancio è decisamente vincente…

Torta con cannella arancia e pere

La combinazione cannella e arancio è decisamente vincente, da qui è nata una torta improvvisata
decisa all’ultimo momento con ciò che avevo in casa.
Per ammorbidirla ho impiegato delle piccole pere cosce non troppo saporite che così hanno trovato un nobile impiego.

Quando mi metto in cucina con un’idea, ho l’abitudine di fotografare e scrivere i vari passaggi mentre li faccio,
se il risultato è all’altezza delle aspettative e mi convince lo condivido qui nel blog, altrimenti…cestino tutto.
Oggi ero di fretta e non ho fatto tante foto, cercherò di essere precisa nelle spiegazioni.

Questa torta, non troppo dolce e aromatica, è piaciuta molto anche ai maschietti a cui l’ho offerta che di solito
non amano particolarmente le cose dolci né la frutta.

Torta con cannella, arancio e pere, per 6/8 persone:

150 g farina di riso finissima;
60 g amido di mais (maizena);
200 g panna vegetale (mandorle, riso, cocco…);
10 g polvere lievitante (cremor di tartaro);
1 cucchiaino scarso bicarbonato di soda;
500 g pere mondate e tagliate a cubetti;
3 cucchiai di scorzette d’arancio candite sminuzzate;
1 stecca di cannella sminuzzata in quantità a piacere;
2 cucchiai nettare di agave (facoltativo).

Scalda il forno a 180°.

In una ciotola riunisci la farina di riso, l’amido di mais e la polvere lievitante setacciata assieme al bicarbonato.
Versa la panna vegetale mescolando bene per non fare grumi.

Aggiungi le scorzette di arancia candite,che in questo caso sostituiscono lo zucchero, sminuzzate con le forbici o con il coltello.

Se preferisci un gusto molto dolce, puoi aggiungere anche un paio di cucchiai di nettare di agave.

Aromatizza con la cannella, quanta vuoi e a piacer tuo.
Personalmente, non amo la cannella in polvere, a mio parere il suo aroma è molto diverso e meno coinvolgente e intrigante della cannella in stecche. Per questo motivo preferisco tritare i bastoncini di cannella con il coltello o sminuzzarli con un paio
di forbici da cucina efficaci.
Inoltre a me piace molto che l’aroma della cannella faccia capolino di tanto in tanto quando mi trovo una scaglietta sotto i denti.
Ma questo è il mio parere del tutto personale.

cannella

Incorpora al composto le pere, versalo in una tortiera di 20/30 cm…

Incorpora al composto le pere, versalo in una tortiera di 20/30 cm rivestita di carta da forno, livella la superficie e inforna
a 180° per circa 40 minuti.

Servi la torta tiepida, se possibile accompagnata da un calice di delizioso moscato passito di Pantelleria.

cannella

…a me piace molto che l’aroma della cannella faccia capolino di tanto in tanto …

 

Short english translation:

Cake with cinnamon, orange and pears

Cinnamon and orange is a definitely winning combination, I used it
to spice an improvised cake decided at the last moment with the few things I had at home.
To soften and enrich the cake it I used small pears, not so tasty to be honest, and I am glad they found a noble use.

When I cook with an idea, I take picture and write the various steps of the preparation while I do them,
if the result is up to expectations and convinces me, I share it here in the blog, otherwise …I throw everything away.

Today I was in a hurry therefore I did not make so many photos, I will try to be precise in the explanations.

This cake, not too sweet but aromatic, had a good success also with the guys to whom I offered it, who usually do not particularly like sweet things or fruits.

Cake with Cinnamon, orange and pears

150 g rice flour;
60 g cornstarch (maize);
200 g vegetal cream (rice, soy, coconut …);
10 g yeast powder (cream of tartar);
1 teaspoon of baking soda;
500 grams of pears peeled, cleaned and diced;
3 tablespoons of chopped candied orange peel;
cinnamon chopped in small crumbs, quantity as desired;
2 tablespoons of agave nectar (optional).

Heat the oven to 180°.

In a bowl, combine rice flour, corn starch and the cream of tartar (yeast powder) sifted together with the baking soda.
Pour the vegetable cream mixing well to avoid lumps.

Add the candied orange peels, which in this case replace the sugar, chopped with scissors or with a sharp knife.

If you prefer a very sweet taste, you can also add a couple of tablespoons of agave nectar.

Spice with cinnamon, how much you like, at your pleasure.
Personally, I do not like powdered cinnamonr, in my opinion its aroma is very different and less pleasant and intriguing than cinnamon sticks.
For this reason I prefer to chop the cinnamon sticks with a knife or with a pair of effective kitchen scissors.
Also, I really like the aroma of cinnamon peeping out when I find a small crumble under my teeth.
Of course this is my personal opinion, but it may be a good suggestion.

Incorporate the diced pears into the mixture and pour the dough into a 20/30 cm baking pan lined with parchment paper,
level the surface and bake at about 180° for 40 minutes.

Serve the cake lukewarm, if possible accompanied by a goblet of delicious sweet wine ‘moscato passito’.

Condividi:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *